2031

Fai qualcosa di grande Per te, per l’Italia, per un futuro comune

Finale 2031 e Italian Tech Awards

18 premi 2031 da parte delle grandi Corporate alle migliori startup italiane dell’anno e il vincitore dell’Italian tech Award

Emozione, ottimismo e tanto futuro per la grande notte dell’innovazione italiana: 2031. Italian Tech Awards, che si è tenuta ieri sera, 9 dicembre, alla Triennale di Milano. Una serata ricca di sorprese con 18 premi corporate alle migliori startup italiane, ’elezione dell’Italian Tech Person of the Year e grande spettacolo con Sara Ferrari, Big Mama e Coez.

Tecnologia, creatività, invenzione, sostenibilità, bellezza sono state le componenti dello spettacolo di questa nuova Italia. Una serata che ha permesso a decine di startup di trasformare la loro idea in una vera e propria impresa, grazie a un montepremi di oltre un milione di euro e decine in investimenti. Sul palco un network eccezionale di attori dell’innovazione, multinazionali, grandi aziende, imprenditori, visionari, filosofi, artisti, performers, musicisti, cantanti, designer, architetti e ricercatori. Tutti a sostenere le nuove idee italiane. Si sono scoperte così le migliori startup, scelte tra oltre 600 application inviate alla piattaforma di Premi 2031, e le loro idee per cambiare il mondo. 2031 è un premio di premi dedicato a chi ha avuto il coraggio di vedere il futuro e ha voluto il cambiamento.

“L’Italia è la startup nation europea. In un anno straordinario una risposta strepitosa da parte del mondo dell’innovazione italiana. 2031 ha premiato e promosso decine di startup che sono accompagnate dal network di grandi aziende che ci sostengono potranno davvero cambiare l‘immaginario dell’Italia per un vero impatto sociale, economico e culturale. Una rivoluzione anagrafica”. Cristiano Seganfreddo, Presidente e Direttore di 2031

Nel corso della serata è avvenuta anche l’elezione della Italian Tech Person of the Year, la persona che nel 2021 ha utilizzato la tecnologia nel modo migliore per realizzare il suo sogno.

In sala, i tre finalisti scelti attraverso una selezione che ha visto le candidature ricevute online, trasformate in una top ten da una giuria tecnica di 100 innovatori. La top ten è stata votata per tre giorni sulla piattaforma Skyvote per scegliere i tre finalisti, che nel corso della serata si sono raccontati e sono stati nuovamente votati dal pubblico in sala, dagli spettatori dello streaming e dalla giuria tecnica per arrivare al vincitore assoluto.

La serata è stata condotta da Cristiano Seganfreddo, Presidente e Direttore di 2031, Riccardo Luna, Direttore di Italian Tech de La Repubblica, ed Eleonora Chioda, Direttore di Millionaire, grazie alla gentile e attiva partecipazione di Triennale Milano. La serata è stata trasmessa in diretta streaming sul sito de La Repubblica.

Per il Premio speciale Dall’Idea all’Impresa, Salvatore Majorana, Direttore di Kilometro Rosso e manager dei fondi Eureka! e Cysero, ha proclamato come vincitore BonusX. La piattaforma per scoprire e richiedere, in modo semplice e veloce, le agevolazioni a cui si ha diritto, “per aver portato sul mercato una soluzione capace di raggiungere una vasta fetta della popolazione, favorendo i più fragili e coloro che più necessitano di assistenza e, al contempo, per il prezioso contributo nel migliorare l’efficenza della Pubblica Amministrazione nella realizzazione dei propri scopi”. Con una menzione speciale a Nanomnia, la startup che attraverso bio-nanotecnologie microplastic-free per l’agricoltura, permette una migliore performance attraverso minor dosaggio ed elevata sostenibilità, “per il contributo nel contrasto all’inquinamento da microplastiche, grazie ad avanzate tecniche di incapsulamento ottenute tramite un attento utilizzo di bio e nanotecnologie, Nanomnia merita la Menzione della Giuria del Premio speciale Dall’Idea all’Impresa come riconoscimento della proposta di valore, incoraggiamento e auspicio di un percorso di successo nella piena attuazione del suo modello di business”.

Carlo Antonelli, Amministratore Delegato Fiera Milano Media SpA,ha consegnato il premio 2031, Premio dei premi promosso da Business International/Fiera Milano a 2Watch, la cui offerta racchiude prodotti e servizi per la creazione di un’audience sul tema esport in Italia. Con una menzione speciale per Mygrants, una education and assessment platform basata sul microlearning che eroga agli immigrati informazioni sui loro diritti e doveri, formazione professionale, accesso al credito e supporto all’inserimento lavorativo. Danilo Mazzara, Strategy Principal Director di Accenture, e Presidente del comitato di selezione di 2031: Premi Corporate, ha dichiarato: “In questi ultimi anni lindustria dellintrattenimento è profondamente cambiata. Grazie alle nuove tecnologie, nuovi contenuti e nuove modalità di fruizione dei contenuti stanno conquistando milioni di consumatori. Per questo motivo abbiamo scelto di assegnare il premio 2031 alla Startup 2watch, una nuova realtà imprenditoriale che ha lambizione di diventare lecosistema digitale di riferimento per gli e-sports. Ci hanno convinto l’ampiezza del mercato di riferimento, la scalabilità del modello di business ed infine il fatto che il team dei fondatori abbia già alle spalle diverse iniziative di successo. Linclusione sociale rimane una sfida chiave ed il lavoro è la leva più importante che possiamo utilizzare per favorire la piena integrazione di tutti. Per questo motivo abbiamo deciso di assegnare a Mygrants una menzione speciale in considerazione dellelevato impatto sociale”. 


La piattaforma 2031 è un’iniziativa promossa da Associazione 2031 e organizzato da Agenzia del Contemporaneo. Con il patrocinio di: Ministero del lavoro e delle politiche sociali; AGID Agenzia per lItalia Digitale.
Main Partner: Repower; UniCredit Start Lab.
Partner Tecnico: M31 – In collaborazione con InnovUP – Main Donor: Margherita Marzotto.
Grazie al supporto di AIFI – Associazione Italiana del Private Equity Venture Capital e Private Debt; Bocconi4Innovation; Club degli Investitori; Cultura Italiae; CUOA Business School; Economy Up; Giovani Imprenditori Confindustria; IAG – Italian Angels for Growth, Jacobacci & Partners, Startup Business.